Italienische Mission Wuppertal - Don Angelo Ragosta
Missionario - Seelsorger

Indirizzo:

Bernhard-Letterhaus-Str. 11
Wuppertal 42275

Fon: 0202 666092
Fax: 0202 2998659

Email: info(at)mci-wuppertal.de

 
 
 
 
Flavia Vezzaro
Collaboratrice pastorale - Gemeindeassistentin
 
 
Milani Savina
Segretaria - Sekretärin

Caramazza Rosaria
Segretaria - Sekretärin

 

Aktuelle Termine der MCI Wuppertal

!!!! ATTENZIONE !!!

A causa del CORONAVIRUS

rimangono ancora sospese tutte le funzioni religiose infrasettimanali nelle zone e tutti gli incontri previsti fino all'inizio delle ferie scolastiche.

 

Celebrazione S. Messe

Con il 23 agosto riprende la celebrazione delle S. Messe nelle zone con il ritmo consueto.
1° domenica del mese:
ore 17     Wuppertal St. Johann Baptist
ore 19     Hilden, St. Jacobus
2° domenica del mese:
ore  9:30
Wuppertal, St. Laurentius
ore 15:15 Velbert, St. Marien
ore 17      Mettmann, St. Lambertus
3° sabato del mese:
ore 18     Wuppertal, Hl. Ewalde
3° domenica del mese:
ore  9:30 Haan, St. Chrysanthus und Daria
ore 17     Wuppertal, St. Johann Baptist

4° domenica del mese:
ore  9:30
Wuppertal, St. Laurentius
ore 15:15 Velbert, St. Marien
ore 17      Mettmann, St. Lambertus
5° domenica del mese:
ore 11     Wuppertal, Herz Jesu

 

Ricordiamo a tutti:
- Occorre telefonare in missione per prenotarsi alle celebrazioni (i posti nelle diverse chiese sono limitati)
- Occorre arrivare con un certo anticipo perché ci sarà il controllo all'ingresso e si devono mantenere le distanze
- Occorre portare la mascherina negli spostamenti in chiesa
- Non ci si può trattenere in chiesa e fuori con altre persone

 


Recita del Santo Rosario il lunedì
ore 17 W.-St. Johann Baptist
ore 17:30 W.-St. Laurentius

 S. Messa e Adorazione eucaristica:
il giovedì alle 18 in Herz Jesu, Wuppertal Unterbarmen

 

Incontri vari:

Gruppo donne
- Oberbarmen
il martedì ore 16 Versammlungsraum St. Johann Baptist, W Oberbarmen
- Cronenberg
1 volta al mese ore 18 Hl. Ewalde, W. Cronenberg

 

Archivio



Archivio

Archivio 2016 Passion Christi

Archivio 2015 Passion Christi

Archivio 2014 Passion Christi

Archivio 2013 Passion Christi

Archivio 2012 Passion Christi

Besuch des Bischofs von Padua

Erstkommunion und Pilgergang




MCI Wuppertal - Facebook




+++ "Herr, es ist Advent" +++ 🙏🕯

Mit diesem besinnlichen Gebetsimpuls, den uns Michael Lehmler zugeschickt hat, lasst uns an diesem Abend einen Moment Auszeit nehmen, in uns gehen ...

"Herr
es ist Advent
die Lichter berühren mich
sie erhellen meine Träume -
hilf mir, meine Sehnsucht
in Deine Liebe zu stellen.

Herr
alles glitzert und glänzt
manches ist nur Fassade
dennoch bin ich fasziniert -
lehre mich das Staunen
und schenke mir Deine Sicht.

Herr
ob Wichteln oder Wünschen
Empfangen oder Schenken
ich bin Dir unendlich wichtig -
gib mir bitte Deinen Geist
damit ich göttlich handle.

Herr
bald ist Heilige Nacht
viele werden beschenkt
noch mehr gehen leer aus,
die Nacht als Enttäuschung,
heile alle wunden Herzen." 🕯

#Gebet #Impuls #Advent #Adventszeit #weihnachten2020

zum Beitrag

I SETTIMANA: VEGLIATE!
«Noi non siamo della notte, né delle tenebre. Non dormiamo dunque come gli altri, ma restiamo svegli e siamo sobri».
Guida: Signore apri le mie labbra
Tutti: e la mia bocca proclami la tua lode.
Si accende la prima candela della corona e intanto si legge o si canta:
“Tu quando verrai, Signore Gesù, quel giorno sarai un sole per noi. Un libero canto da noi nascerà e come una danza il cielo sarà.”

Lettore: Dal Vangelo secondo Marco
“Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!”.
Nell’attesa del Redentore, rivolgiamo le nostre suppliche al Padre che è nei cieli, perché susciti in tutti il desiderio della salvezza e ci soccorra in ogni nostra necessità.
O Dio onnipotente ed eterno, ristoro nella fatica, sostegno nella debolezza: da Te tutte le creature ricevono energia, esistenza e vita. Veniamo a Te per invocare la tua misericordia poiché oggi conosciamo ancora la fragilità della condizione umana vivendo l’esperienza di una nuova epidemia virale.
Affidiamo a Te gli ammalati e le loro famiglie: porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito.
Aiuta tutti i membri della società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro.
Sostieni e conforta i medici e gli operatori sanitari in prima linea e tutti i curanti nel compimento del loro servizio.
Tu che sei fonte di ogni bene, benedici con abbondanza la famiglia umana, allontana da noi ogni male e dona una fede salda a tutti i cristiani.
In Te noi confidiamo e a Te innalziamo la nostra supplica perché Tu, o Padre, sei l’autore della vita, e con il tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, in unità con lo Spirito Santo, vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.
Maria, salute degli infermi, prega per noi!

Padre nostro, Ave e Gloria…

II SETTIMANA:
attendiamo cieli nuovi e terra nuova
«Il giorno del Signore verrà come un ladro. Perciò, carissimi, nell’attesa di questi eventi, fate di tutto perché Dio vi trovi in pace, senza colpa e senza macchia»

Guida: Signore apri le mie labbra
Tutti: e la mia bocca proclami la tua lode.
Si accende la seconda candela della corona e intanto si legge o si canta:
“Cieli e terra nuova il Signor darà in cui la giustizia sempre abiterà.

Lettore Dal vangelo secondo Marco:
“Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Come sta scritto nel profeta Isaia: «Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via. Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri, vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati.”.
Siamo, Padre, davanti a te in questo santo tempo di Avvento, siamo davanti a te insieme a tutti i nostri fratelli e sorelle di ogni parte del mondo…e con loro ti preghiamo:
O Dio onnipotente ed eterno, ristoro nella fatica, sostegno nella debolezza: da Te tutte le creature ricevono energia, esistenza e vita. Veniamo a Te per invocare la tua misericordia poiché oggi conosciamo ancora la fragilità della condizione umana vivendo l’esperienza di una nuova epidemia virale.
Affidiamo a Te gli ammalati e le loro famiglie: porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito.
Aiuta tutti i membri della società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro.
Sostieni e conforta i medici e gli operatori sanitari in prima linea e tutti i curanti nel compimento del loro servizio.
Tu che sei fonte di ogni bene, benedici con abbondanza la famiglia umana, allontana da noi ogni male e dona una fede salda a tutti i cristiani.
In Te noi confidiamo e a Te innalziamo la nostra supplica perché Tu, o Padre, sei l’autore della vita, e con il tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, in unità con lo Spirito Santo, vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.
Maria, salute degli infermi, prega per noi!

Padre nostro, Ave e Gloria…

III SETTIMANA: GAUDETE
«Siate sempre lieti»
Vieni, o Signore, la terra ti attende. Alleluia! O Sole che spunti da oriente, splendore di eterna bellezza, porta la luce nel mondo e la gioia.

Guida: Signore apri le mie labbra
Tutti: e la mia bocca proclami la tua lode.
Si accende la terza candela della corona e intanto si legge o si canta: “Spezzerai l’arco della guerra, annunzierai pace alle genti. E regnerai da mare a mare, fino ai confini di questa terra.”

Lettore: Dal vangelo secondo Giovanni:
“Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce.”
Dio che ci hai chiamato a rendere testimonianza alla Luce, fa che in questo Natale Cristo tuo Figlio abiti nei cuori di ogni uomo con la sovrabbondanza di grazia che in Te soltanto trova la sua origine più vera.
O Dio onnipotente ed eterno, ristoro nella fatica, sostegno nella debolezza: da Te tutte le creature ricevono energia, esistenza e vita. Veniamo a Te per invocare la tua misericordia poiché oggi conosciamo ancora la fragilità della condizione umana vivendo l’esperienza di una nuova epidemia virale.
Affidiamo a Te gli ammalati e le loro famiglie: porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito.
Aiuta tutti i membri della società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro.
Sostieni e conforta i medici e gli operatori sanitari in prima linea e tutti i curanti nel compimento del loro servizio.
Tu che sei fonte di ogni bene, benedici con abbondanza la famiglia umana, allontana da noi ogni male e dona una fede salda a tutti i cristiani.
In Te noi confidiamo e a Te innalziamo la nostra supplica perché Tu, o Padre, sei l’autore della vita, e con il tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, in unità con lo Spirito Santo, vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.
Maria, salute degli infermi, prega per noi!
Padre nostro, Ave e Gloria…
IV SETTIMANA: LA CASA DI DIO
«A lui sarà dato il nome di Emmanuele, che significa Dio con noi »

Guida: Signore apri le mie labbra
Tutti: e la mia bocca proclami la tua lode.
Si accende la terza candela della corona e intanto si legge o si canta:
“Maria, tu che hai atteso nel silenzio la sua Parola per noi…Aiutaci ad accogliere il Figlio tuo, che ora vive in noi.”

Lettore: Dal vangelo secondo Luca
“In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine»”.
Sostieni, o Padre, con la forza del tuo amore il nostro cammino incontro a Colui che viene.
O Dio onnipotente ed eterno, ristoro nella fatica, sostegno nella debolezza: da Te tutte le creature ricevono energia, esistenza e vita. Veniamo a Te per invocare la tua misericordia poiché oggi conosciamo ancora la fragilità della condizione umana vivendo l’esperienza di una nuova epidemia virale.
Affidiamo a Te gli ammalati e le loro famiglie: porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito.
Aiuta tutti i membri della società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro.
Sostieni e conforta i medici e gli operatori sanitari in prima linea e tutti i curanti nel compimento del loro servizio.
Tu che sei fonte di ogni bene, benedici con abbondanza la famiglia umana, allontana da noi ogni male e dona una fede salda a tutti i cristiani.
In Te noi confidiamo e a Te innalziamo la nostra supplica perché Tu, o Padre, sei l’autore della vita, e con il tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, in unità con lo Spirito Santo, vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.
Maria, salute degli infermi, prega per noi!
Padre nostro, Ave e Gloria…



zum Beitrag



MCI Wuppertal - Flickr



 
Visualizzazione ingrandita della mappa
 
 

 

Empfehlen Sie unsere Seite weiter
     

 

 
 

Italienische Mission Wuppertal

Bernhard-Letterhaus-Str. 11, Wuppertal 42275

Fon: 0202 666092

Fax: 0202 2998659

Email: info(at)mci-wuppertal.de

Impressum | Datenschutz